Faq


Come si mettono le lenti a contatto?

Prima di iniziare:
  • Tieni a portata di mano uno specchio, il portalenti e soprattutto una soluzione per lenti a contatto adatta al risciacquo;
  • Se metti o togli le lenti davanti ad un lavandino, chiudi il tappo;
  • Detergi le mani con il sapone e asciugale con un panno/salvietta pulita;
  • Le lenti morbide possono facilmente rovesciarsi durante la manipolazione, osservane in controluce il profilo: se la lente è a forma di “coppetta” ed il bordo è regolare, la lente è nel verso giusto e la puoi applicare; se invece ha la forma di un “piatto” con i bordi ripiegati verso l’esterno, la lente è nel verso sbagliato e la devi rovesciare. Ecco alcuni consigli pratici per applicare le lenti a contatto e dei suggerimenti utili su come toglierle:
  1. Tieni lo sguardo dritto nello specchio all’altezza dei tuoi occhi;
  2. Appoggia la lente sull’indice di una mano;
  3. Con una o due dita dell’altra mano alza la palpebra superiore e con il medio della mano su cui tieni la lente abbassa nello stesso tempo la palpebra inferiore; 
  4. Applica la lente con l’indice;
  5. Rilascia poi le palpebre in posizione naturale, ammiccando delicatamente e in caso chiudi l’occhio per alcuni secondi.
Ecco il metodo più collaudato per togliere le lenti:
  1. Posizionati davanti allo specchio con lo sguardo rivolto verso l’alto;
  2. Apri le palpebre usando due dita di una mano;
  3. Con l’indice dell’altra mano sposta la lente verso il basso e con i polpastrelli del pollice e dell’indice afferrala “pizzicandola” e delicatamente estraila dall’occhio.  


Si possono usare le lenti a contatto bisettimanali più a lungo?

L'uso delle lenti a contatto bisettimanali, se utilizzate tutto il giorno dovrebbe essere rispettato. Se vengono usate saltuariamente, possono essere utilizzate più a lungo ma ponendo la massima cura alla manutenzione per evitare l'insorgere di infezioni o disturbi agli occhi.



Posso portare le lenti a contatto quando vado a nuotare?

Si, ma è bene proteggere gli occhi con un paio di occhialini ben aderenti agli occhi e comunque fare una disinfezione più accurata delle lenti dopo aver nuotato. Se non si indossano gli occhialini, si possono perdere le lenti nell'acqua, oppure “sentire” le lenti più aderenti del solito agli occhi. Nel secondo caso, è raccomandabile non cercare di togliere le lenti per 10/15 minuti, finchè le lacrimazione naturale riprenderà ad idratare la lente con il corretto contenuto di sali.



È neccessario farsi controllare regolarmente la vista quando si usano le lenti a contatto?

L'esame regolare della vista (1 anno) è utile per tenere sotto controllo la salute degli occhi ed eventualemente per variare la correzione visiva.



Esitono lenti a contatto bifocali per vedere sia lontano che vicino?

Certamente. Le lenti a contatto bifocali o progressive sono un mezzo correttivo ancora “di nicchia” usato tra le persone che hanno questo problema di vista e che fino a poco tempo fa erano costrette a portare esclusivamente gli occhiali. La presbiopia è tipica dell' età matura e significa che l'occhio non mette a fuoco gli oggetti da vicino. Questo difetto rende difficile leggere senza l' aiuto degli occhiali.



Una persona con gli occhi scuri può portare le lenti a contatto colorate?

Si. Le lenti a contatto disponibili sono di due tipi: caratterizzate da un colore molto deciso che copre la colorazione naturale, oppure una diversa tipologia caratterizzata, invece, da una colorazione che esalta il colore naturale, ma non lo “copre”.



Le lenti a contatto giornaliere possono essere usate per più di un giorno?

No. Queste lenti non dovrebbero essere usate per più di un giorno, poiché, in assenza di manutenzione l'utilizzo prolungato potrebbe compromettere la salute degli occhi.



Le persone con problemi di scarsa lacrimazione, possono comunque portare le lenti a contatto?

Si, ma dovrebbero utilizzare le lenti solo per brevi periodi o occasionalmente. A partire dal 2003 sono disponibili lenti con caratteristiche eccezionali (esempio FOCUS NIGHT & DAY) che in moltissimi casi hanno risolto il problema. Le lacrime artificiali possono aiutare a diminuire la secchezza degli occhi e migliorare il comfort a coloro che hanno questo problema.



Quali sono le lenti migliori da usare solo una o due volte alla settimana?

Per questa esigenza è consigliabile l'uso di lenti usa e getta giornaliere che non hanno bisogno di essere disinfettate e conservate. Ideali anche per chi pratica sport.



Si possono portare le lenti a contatto in aereo senza accusare disturbi?

Si, ma in caso di scarsa lacrimazione si potrà accusare un senso di “secchezza” a causa del basso tasso di umidità all'interno dell'areo. L'utilizzo delle lacrime artificiali può aiutare. È comunque consigliabile portare gli occhiali, se si ha la tendenza ad avere secchezza oculare



È possibile che le lenti escano quando si sbattono gli occhi?

No, le lenti sono conformate per restare al loro posto. Solo in condizioni eccezionali può accadere che una lente esca dall'occhio: per es. in caso di grande vento (moto o bici) che provoca l’eccesso di lacrimazione, oppure strofinandosi inavvertitamente gli occhi.



Si può fare sport con le lenti a contatto?

Si, è una scelta consigliata. Le lenti giornaliere sono una scelta perfetta per chi fa sport, in quanto non hanno bisogno di manutenzione. Sono certamente più pratiche degli occhiali.



Qual è il miglior sistema di conservazione delle lenti?

Le soluzioni uniche, cioè i liquidi che permettono contemporaneamente di disinfettare, conservare e sciacquare le lenti, sono i prodotti più venduti, in quanto rappresentano la maniera più semplice di cura delle lenti. L'utilizzo di soluzioni al perossido, oppure l’utilizzo di detergenti è consigliabile in caso di uso di lenti convenzionali. (trimestrali, annnuali ecc.)



Si può perdere una lente a contatto nell' occhio?

No. L'occhio ha una membrana protettiva che non permette l'entrata a corpi estranei. Può però succedere che la lente scivoli sotto la palpebra: in questo caso provare a guardare in direzione della lente, poiche’ esse sono fatte per 'centrare' la cornea e’ molto probabile che tornino nella posizione corretta. Qualora questa operazione non riuscisse, non allarmarsi, riprovare con calma o recarsi da uno specialista.



Le lenti a contatto bloccano i raggi ultravioletti?

Si, ma solo parzialmente. Nessun tipo di lente a contatto blocca completamente i raggi ultravioletti, anche perché le lenti coprono solo una parte dell' occhio. Ciò significa che le lenti a contatto non possono in nessun modo sostituire l'azione degli occhiali da sole quando sono necessari.



Come faccio a sapere quando devo sostituire le lenti?

Per le lenti usa e getta basta seguire le indicazioni riportate in etichetta. Le lenti sono comunque da sostituire quando si percepisce un senso di offuscamento e/o la lente presenta dei depositi e cambia colore e si accusa fastidio agli occhi. Per evitare l'insorgere di allergie o altre complicazioni, è consigliabile sostituire al più presto le lenti



Di che materiale sono le lenti a contatto?

Le lenti a contatto odierne sono fatte con materiali plastici idrofili e non (polimeri), che assicurano un ottimo utilizzo delle lenti in quanto permettono un sufficiente scambio di ossigeno dall'aria. Le lenti che offrono un comfort totale sono definite “morbide” perchè il materiale contiene grandi percentuali di acqua. Normalmente l'acqua contenuta nelle lenti varia dal 38% al 70%. Se le lenti vengono indossate per periodi troppo lunghi o in condizioni non ottimali, gli occhi potrebbero accusare carenza d'ossigeno che può provocare edema e riduzione della capacità visiva. In presenza di questo sintomo togliere le lenti affinché l’occhio possa recuperare il deficit di ossigeno.



Si possono portare le lenti a contatto giorno e notte senza toglierle?

L'utilizzo prolungato e improprio delle lenti a contatto aumenta le probabilità di infezioni. È anche possibile che venga danneggiata la cornea (perché l'occhio non “respira”), in senso generale è consigliabile non portare mai le lenti quando si va a dormire e permettono all’occhio una fase di riposo. Al momento sono in commercio delle lenti approvate dall’ F.D.A. che permettono l’utilizzo continuo. È bene che, specialmente all’inizio, vengano utilizzate con una attenta assistenza da parte del proprio contattologo.


 Lenti a contatto